Il fascino del Vesuvio uno dei vulcani più famosi al mondo

Vesuvio

La storia del Vesuvio

Il Vesuvio è il simbolo della della città di Napoli, in quanto incornicia il paesaggio con la sua maestosità e la sua scenografica bellezza naturale. Ma il Vesuvio a Napoli è molto di più, in quanto gli abitanti e i visitatori ne percepiscono la grande forza naturale e lo rispettano come se fosse un'entità dalla forza maggiore. Del resto la scenografica bellezza di questa montagna, la sua forza dirompente e la sua storia millenaria lo hanno reso uno dei vulcani più famosi al mondo.

Il Vesuvio e il suo territorio:

Il Vesuvio è inserito nell'omonimo parco naturale, il quale è stato costituito nel 1995 al fine di preservare la magica natura che lo circonda. 

La conformazione geologica di quest'area è sicuramente speciale, in quanto l'area del Vesuvio è una delle zone più ricche di minerali di tutto il pianeta. L'importanza naturalistica di questa zona si manifesta agli occhi di ama l'ambiente con una varietà botanica e floreale di grande interesse. I minerali catalogati nella zona del Vesuvio sono oltre duecento e la ricchezza dei suoli lavici rende queste terre ricchissime e speciali per l'agricoltura e per la crescita delle specie botaniche.

Il Vesuvio e le terre che lo circondano sono ambienti naturali dove le varietà coltivate presentano delle caratteristiche organolettiche uniche, le quali si riscoprono nella coltivazione di frutta, come la dolcissima albicocca vesuviana, di uva speciale, dalla quale si ricava il rinomato Lacryma Christi e del polposo pomodorino da pizzo. Specialità uniche al mondo, che devono il loro sapore e la loro conformità alla ricchezza minerale del sottosuolo. 

Dal punto di vista naturalistico, il Vesuvio e le terre che lo circondano ospitano alberi di secolare bellezza, arbusti singolari come l'Elicriso litoreo, l'Ontano Napoletano e la rara Valeriana Rossa. Rapaci e animali selvatici vivono indisturbati in questa terra speciale, in quanto possono trovare il giusto nutrimento e contribuire alla salvaguardia dell'habitat naturale.

L'interesse geologico che circonda il Vesuvio a Napoli si allarga fino a raggiungere tutte le terre che lo circondano, in quanto il vulcano rappresenta il picco di una zona speciale che espande i suoi confini fino ai centri abitati e alla città di Napoli.

Il Vesuvio e la sua grande storia:

Il paesaggio che oggi si può osservare è il frutto dei tanti sconvolgimenti geologici che hanno toccato la Campania nel corso dei millenni. La nascita del Vesuvio risale a circa 400.000 anni fa e i primi abitanti che colonizzarono queste zone fertili furono i Greci e i Romani. Queste popolazioni stabilirono la loro colonia nelle falde del Vesuvio e vissero periodi di colonizzazione alternati, a causa dell'imprevedibilità del vulcano.

Le eruzioni che si sono succedute nel corso dei millenni hanno, infatti, decretato l'abbandono o la ripopolazione di queste aree. La catastrofica eruzione del 79 d.C. portò, infatti, all'abbandono delle colonie romane che si erano stabilite fra Ercolano, Pompei, Oplonti e Stabia, alla quale fece seguito un'altra catastrofica esplosione datata 472 d.C. Con il succedersi dei secoli, l'area si è popolata in modo sempre più massivo, giungendo al nostro presente con un'alta densità di abitanti.

A causa dell'espansione verso oriente della città di Napoli e della volontà di impiegare queste zone al fine della agricoltura, le aree delle falde del Vesuvio presentano nel nostro presente una ricca popolazione stabile, la quale ha in ogni caso costruito le abitazioni a debita distanza dal cratere. 

Il Vesuvio rimane in ogni caso il simbolo della storia greco romana che ha popolato queste aree e molte testimonianze della sua ricca e controversa storia possono essere ricercate nelle zone degli scavi archeologici e negli splendidi musei che popolano la città di Napoli.

Il Vesuvio e il turismo: un binomio vincente

La presenza di un vulcano a Napoli non solo rende il paesaggio ancor più caratteristico affascinante, ma attira ogni anno un turismo raffinato e votato a comprendere le caratteristiche geologiche e naturali legate a queste zone. 

Natura e arte urbana si fondono nel paesaggio circostante, in quanto le distanze tra il Vesuvio, i siti di interesse storico culturale limitrofi e la città di Napoli sono molto brevi e quindi facili da percorrere in ogni momento. 

Le bellezze architettoniche che definiscono la città di Napoli rappresentano un vanto per la Campania e per tutta la penisola. In questo contesto così speciale, tali bellezze si accompagnano alla possibilità di visitare zone naturali caratterizzate da aspetti naturalistici sicuramente speciali. Per questo motivo, i viaggiatori e i turisti amano fermarsi alcuni giorni nella regione Campania, in quanto sanno di poter contare su una sinergia tra natura, arte e storia impossibile da incontrare altrove. 

L'importanza turistica del Parco Naturale del Vesuvio è fondamentale, in quanto permette ai viaggiatori di scoprire nel dettaglio sia le caratteristiche naturali del parco, che di comprendere le tante evoluzioni geologiche che si sono succedute nel corso del tempo. 

La zona del Vesuvio può, infatti, essere percorsa attraverso una serie di sentirei guidati, i quali conducono il viaggiatore ad esplorare zone incredibilmente speciali, come la Valle dell'inferno dove si possono ammirare i depositi piroclastici, il Vallone della Profica dove è possibile ammirare il lavoro agricolo dell'uomo e la famosa Punta Nasone, da dove è possibile dominare tutto il complesso vulcanico. 

Questi paesaggi naturali rappresentano luoghi magici, dove i colori argentei dei depositi contrastano con il lucente verde della vegetazione e con i saturi colori della frutta matura. Il tutto si inserisce in un contesto paesaggistico mozzafiato, in quanto il blu delle acque della Campania e la scenografica visuale della città di Napoli accompagnano i turisti in un viaggio visuale indimenticabile, dove il Vesuvio è l'indiscusso protagonista di tutta la scena. 

Iscriviti per ricevere Super Offerte!

Informativa per il servizio newsletter offerto da questo sito

I Titolari del trattamento dei dati forniti dall'interessato per l'iscrizione al servizio newsletter con contenuto commerciale, HELLO VACANZE S.r.l. con sede in Via Andrea Costa, 2 - 63822 Porto San Giorgio (FM) e SVILUPPO TURISMO ITALIA S.r.l. unipersonale con sede in Via Andrea Costa, 2 - 63822 Porto San Giorgio (FM) forniscono le seguenti informazioni circa il trattamento di tali dati.
Ai sensi dell'art 13 del Regolamento UE 2016/679 ("Regolamento") desideriamo informarLa che i Suoi dati personali, liberamente conferiti, mediante la compilazione del presente form saranno utilizzati per l'invio della nostra mailing periodica.
Il conferimento si rende necessario per l'iscrizione richiesta. Il mancato conferimento dei dati comporterà l'impossibilità di aderire al servizio.

Finalità del trattamento dei dati trattati

I dati personali forniti volontariamente dagli utenti saranno trattati esclusivamente per l'invio di mail contenenti offerte commerciali e, con separato consenso da esprimersi nelle pagine dedicate contestualmente a richiesta di offerte e preventivi, per l'analisi delle Sue scelte di consumo al fine di poterLa servire al meglio.

Chi tratterà i Suoi dati

Potranno venire a conoscenza di tali dati i soggetti autorizzati al trattamento di HELLO VACANZE S.r.l., preposti alla gestione del servizio newsletter, e di SVILUPPO TURISMO ITALIA S.r.l. unipersonale.
I Suoi dati saranno trattati con modalità manuali, informatiche e/o telematiche e non saranno né comunicati né diffusi ulteriormente a quanto specificato nella presente informativa.
Specifiche misure di sicurezza sono comunque sempre osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.
La informiamo che per l'invio della newsletter viene utilizzata la piattaforma informatica MailUp di proprietà di MailUp S.p.A., con sede legale in Viale Francesco Restelli 1 - 20124 Milano (MI), Codice Fiscale e Partita IVA 01279550196 (o outsourcer).
Sui server direttamente gestiti dall'outsourcer verrà memorizzato il Suo indirizzo email. MailUp tutela gli invii effettuati per tramite della Sua piattaforma con una policy disponibile al link: https://www.mailup.it/risorse-mailup/strategia/privacy-email-marketing/.

Qual è la base giuridica del trattamento dei suoi dati?

I dati che ci fornisce per l'iscrizione alla newsletter vengono trattati in base al Suo consenso.

Come vengono trattati i suoi dati e per quanto tempo?

I dati personali sono trattati per l'invio delle comunicazioni a mezzo mail con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti.
I dati trattati per le finalità commerciali di cui alla presente informativa, saranno conservati fino all'eventuale revoca del Suo consenso al trattamento dei dati personali e comunque per non oltre due anni.
I dati trattati per le finalità di profilazione di cui alla presente informativa, saranno conservati fino all'eventuale revoca del Suo consenso al trattamento dei dati personali e comunque per non oltre un anno.
In qualsiasi momento dall'adesione al servizio, Lei potrà interrompere gli invii delle stesse utilizzando l'apposita funzionalità, presente in ogni comunicazione e-mail.
Da quel momento in poi, non riceverà tale tipologia di comunicazioni a meno che non si proceda volontariamente ad una nuova iscrizione.
Al momento della revoca del consenso, anche se espresso precedentemente alla scadenza del termine di conservazione dei dati raccolti per tali finalità, gli stessi saranno automaticamente cancellati ovvero resi anonimi in modo permanente e la nostra Società potrà chiederLe di rinnovare, anticipatamente a tale revoca, il consenso al trattamento.

Come potrà esercitare i suoi diritti?

Potrà rivolgersi per e-mail agli indirizzi email privacy o email privacy, per verificare i Suoi dati e farli integrare, aggiornare o rettificare e/o per esercitare gli altri diritti previsti dagli artt. da 15 a 22 del Regolamento.
In qualsiasi momento dall'adesione al servizio, Lei potrà interrompere gli invii delle stesse utilizzando l'apposita funzionalità, presente in ogni comunicazione e-mail.
Da quel momento in poi, non riceverà tale tipologia di comunicazioni a meno che non si proceda volontariamente ad una nuova iscrizione.
Per ogni ulteriore informazione in merito al trattamento dei Suoi dati la invitiamo a consultare l'informativa completa presente nel nostro sito.